Escursioni

Abruzzo tra Storia e Cultura

La nostra regione è piena di splendidi paesaggi e di siti di rilievo nell'ambito artistico e culturale. Di seguito una breve selezione di quello che potete trovare nel raggio di alcuni chilometri, tra mare e montagna.

Bellezze della nostra fauna

L'esponente più imponente della fauna del Gran Sasso è l'orso marsicano, una sottospecie di orso bruno, endemica dell'Appennino, di taglia relativamente ridotta, che fino a qualche anno fa sembrava scomparsa. Presenti anche esemplari di lupo appenninico e di volpe. Altri mammiferi di rilievo sono il gatto selvatico, il cinghiale, il daino ed il capriolo, ma tantissime sono le specie protette che si possono osservare nei dintorni. Per gli escursionisti il Residence Stella del Gran Sasso mette a disposizione una guida alpina per le vostre passeggiate in montagna, anche in alta quota.

Santuario di San Gabriele

Il santuario di san Gabriele dell'Addolorata, ai piedi del Gran Sasso, in provincia di Teramo, è tra i più conosciuti in Italia e in Europa. Una recente classifica lo colloca tra i primi quindici santuari più frequentati del mondo. Due milioni di pellegrini vi arrivano ogni anno per pregare sulla tomba del giovane studente passionista San Gabriele dell'Addolorata. La sua fama non conosce confini.

Chiesa Santa Maria di Ronzano

La chiesa di Santa Maria di Ronzano sorge isolata sopra un colle della valle Mavone, in località di Ronzano, nel comune di Castel Castagna, in provincia di Teramo. L'edificio appartenne al complesso monastico abbaziale dell'ordine dei benedettini che qui ebbero anche il convento, ormai scomparso. L'abbazia è inserita in un itinerario turistico religioso denominato "La Valle delle Abbazie".

Castelli

Il capoluogo è famoso per la produzione di ceramiche, una tradizione che risale all'inizio del Rinascimento, anche se si presume precedente, che è divenuta famosa nel mondo per la qualità del design, ma soprattutto per la finezza della decorazione. Tra i maestri principali si annoverarono, in ordine temporale Antonio Lollo, i Grue e i Gentili.

Teramo

La città, popolata da tempi antichissimi, era il centro principale della popolazione dei Pretuzi. In seguito venne conquistata dal console romano Manio Curio Dentato nel 290 a.C. (cinque anni dopo la battaglia di Sentino), divenendo municipio. Sotto il dominio imperiale conobbe un periodo di grande prosperità, testimoniato dalla costruzione, sotto Adriano, di templi, terme e teatri.

Atri

Già sede di Ducato, Atri rappresenta uno dei centri storicamente ed artisticamente più significativi dell'Italia centro-meridionale. Ha un territorio molto vasto, di quasi cento chilometri quadrati. Per un breve periodo alla fine degli anni venti del secolo scorso, furono uniti ad Atri anche gli attuali comuni confinanti di Pineto e Silvi Marina.

Civitella del Tronto

Civitella del Tronto è situata a 589 m s.l.m. su di una rupe rocciosa di travertino ed è sovrastata dalla fortezza, ultimo disperato baluardo dei Borbone di Napoli e del Regno delle Due Sicilie che resistette strenuamente al comando piemontese, arrendendosi addirittura tre giorni dopo che fu proclamata l'Unità d'Italia.

Alba Adriatica

Alba Adriatica è uno dei più frequentati centri turistici dell'Abruzzo. Durante l'estate alla popolazione residente si aggiungono migliaia di turisti provenienti dall'Italia e dall'estero. La più celebre manifestazione di Alba è probabilmente il carnevale estivo, la cui prima edizione si svolse nel luglio 1993.

Giulianova

Città storica, possiede una forte vocazione commerciale e turistica, e si colloca fra le più frequentate stazioni balneari del Medio Adriatico. È il dodicesimo comune della regione per popolazione e terzo della provincia di appartenenza. Dal 2000 si è spesso fregiata dalla Bandiera Blu.

Torre del Cerrano

Fra cielo e terra uno specchio d’acqua protetto dove coltivare le preziose risorse del mare. Nel tratto teramano, fra due Comuni, Pineto e Silvi, l’area marina delimita sette chilometri di costa e completa un programma di protezione e valorizzazione dell’ambiente affiancandosi alla rete di oasi sottomarine che hanno consentito, in questi anni, la salvaguardia, il ripopolamento e lo studio dell’ecosistema marino.

Prati di Tivo

La ridente località montana dei Prati di Tivo è situata all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, nel comune di Pietracamela, ai piedi del monte conosciuto come “Il Gigante che Dorme”.

Prato Selva

E' uno dei poli sciistici del Gran Sasso assieme a Campo Imperatore e Prati di Tivo ed una delle tre località sciistiche in provincia di Teramo assieme a Prati di Tivo e San Giacomo. E' raggiungibile da L'Aquila e da Teramo attraverso la Strada statale 80 del Gran Sasso d'Italia.

Lago di Campotosto

Il lago di Campotosto è un "piccolo mare" situato ad una altitudine di 1.313 m., nel Parco Nazionale del Gran Sasso-Monti della Laga, tra le alte vette delle omonime catene montuose. E' Riserva Naturale dello Stato dal 1984 e l'area protetta comprende anche 200 ettari di sponde.